BANDIERE DI PACE E MESSAGGI DI SOLIDARIETA' PER GLI ITALIANI IN CILE BOLIVIA E PERÚ

 

 

Riccardo Mazzanti dal 22 settembre in viaggio in solitario da Antofagasta (Cile) per poi toccare alcune tra le zone più impervie del pianeta. Una nuova sfida in mountain bike che lo porterà in Cile, Bolivia e Perù. Un viaggio di oltre 4.500 km, che ha come filo conduttore la "pace" e la "solidarietà", durante il quale il ciclista pisano incontrerà le comunità italiane nei tre Paesi sud americani, a cui consegnerà, una per ogni Paese che attraverserà, la bandiera italiana inviata dal Ministro per gli Italiani nel Mondo, on. Mirko Tremaglia. Il Ministro, ha inviato a Riccardo un messaggio di saluto e di augurio per questa nuova sfida e l'impegno a trasmettere la sua solidarietà nei confronti di quanti fra gli italiani sono impegnati nelle missioni e nelle organizzazioni di volontariato a favore delle popolazioni locali. Riccardo raggiungerà il 15 ottobre, in Bolivia, la missione umanitaria dell'ex Parroco di Roccastrada Don Claudio Piccinini, che lo accoglierà nella città di Santa Cruz insieme al sindaco boliviano Roberto Fernandez, nel frattempo incontrerà altri connazionali. Ma Riccardo porterà anche l'abbraccio dei corregionali alle comunità toscane, emigrate in Cile, Bolivia e Perù il saluto della Regione Toscana e la bandiera di pace che gli e' stata affidata dai cittadini di Roccastrada e dal Consiglio regionale. La Direzione Generale Italiani all'Estero e Politiche Migratorie del Ministero degli Affari Esteri seguirà quotidianamente da Roma l'evoluzione del viaggio, oltre ad averne informato direttamente le Ambasciate ed i Consolati dei tre Paesi sud americani per intervenire localmente qualora si verificassero difficoltà od intralci burocratici lungo il difficile e lungo percorso. In particolare, i Consolati, che saranno informati degli spostamenti quotidiani di Mazzanti, dalla stessa Direzione Generale, comunicheranno ai gruppi di italiani presenti sul territorio l'arrivo del ciclista pisano per poterlo così incontrare. L'iniziativa - ricordiamo - ha anche un risvolto scientifico - registra, infatti, la partecipazione del CNR e vede come sponsor tecnico l'Istituto di fisiologia clinica del Cnr di Pisa, diretto dal prof. Luigi Donato, che monitorerà costantemente il ciclista. I dati serviranno per valutare le condizioni di resistenza fisica allo sforzo in condizioni ambientali quanto mai difficili, come quelle a cui si sottoporrà il ciclista pisano. Ma anche per verificare, attraverso una serie test sulle apparecchiature di cui sarà dotato, elementi validi sul fronte della comunicazione satellitare. Un contributo scientifico utile per il futuro della ricerca scientifica. Il viaggio è realizzato con il contributo tecnico-organizzativo di Italian Network, agenzia d'informazione multimediale per gli italiani all'estero ed è stato reso possibile grazie all'impegno della PARKPRE/bici, che ha fornito a Riccardo una "meravigliosa" bici in grado di sopportare i terreni difficili sui quali correrà il nostro ciclista toscano. Nell'ambito del viaggio, Riccardo Mazzanti, che lo scorso anno ha effettuato un giro in bicicletta in solitario in Patagonia, realizzerà riprese e servizi fotografici sui luoghi che toccherà durante il percorso. Gli amici che vorranno chattare con lui lo potranno fare attraverso il sito personale www.riccardomazzanti.esse-i.it  . Riccardo ha promesso che risponderà appena possibile a tutti. Tra gli sponsor tecnici dell'iniziativa: ESSE-I, CRAS banca di credito cooperativo di Sociville, A.I.C.S. Ass. italiana cultura e sport, PARKPRE/bici, LEADERMIND, VITTORIA SHOES, GRAPH MANIA, IL FOTOAMATORE 
Per informazioni sull'iniziativa: Ufficio Stampa de Il Camino de los Incas, redazione Italian Network tel. 06/68891405, fax 06/68215522, e mail: md1330@mclink.it, cell. 3356595108, 3391077285.  www.italiannetwork.it 

 

PERUAN-ITÀ © Copyright 2001- 2004
No part of this site may be reproduced 
or stored in a retrieval system. 
All rights reserved

liberatiarts