IL MINISTRO DEGLI ESTERI FRANCO FRATTINI A LIMA PER LA "V CUMBRE ALC-UE"

di Carmine Ragucci & Gino Amoretti

Franco FrattiniAlle 08,30 precise il Ministro degli Esteri Franco FRATTINI, in rappresentanza del Governo Italiano, ha salutato il Presidente del Perù Dott. Alan GARCIA PEREZ che lo ha accolto sulla soglia del Museo della Nazione dove si è tenuta la "V CUMBRE AMERICA-LATINA-EUROPA". Il Ministro si è incontrato con i Governanti dei 60 paesi presenti e si è confrontato con loro sui temi legati alla lotta contro la povertà e il cambio climatico.

Franco FRATTINI dopo l'incarico nella Comunità  Europea è stato chiamato dal nuovo governo all'importante dicastero degli Esteri
 ed in questa veste ha partecipato questo delicato compito, sensibile ed attento alla politica dei paesi Sud americani non è rimasto indifferente alle richieste del Presidente Alan GARCIA PEREZ  quando ha parlato dello sperpero di denaro per la corsa all'acquisto di armamenti, ha detto che queste risorse potrebbero essere destinate a risollevare milioni di esseri umani che lottano giornalmente con la fame.

La Commissione Europea, organo esecutivo della UE, ha stanziato 5 milioni di euro che sono circa 7,7 milioni di dollari per la prima  fase di questo nuovo programma che si chiamerà EURO-CLIMA.
Tutti i partecipanti hanno ribadito che sono pronti ad aumentare il benessere dei loro popoli affermando che chiaramente il be
nessere dipende esclusivamente dal commercio quale principale motore di crescita.
In questa occasione il Presidente del Venezuela Ugo CHAVEZ,
con un abbraccio ed un sorriso ha chiesto scusa al Cancelliere Tedesco Angela MERKEL, perchè nei giorni scorsi l'aveva  definita: 'discendente del dittatore tedesco'.
Il Presidente CHAVEZ ha sorriso anche al Primo Ministro Spagnolo Jose' Luis RODRIGUEZ ZAPATERO, dopo che i rapporti si erano raffreddati da quando il Re di Spagna disse al Presidente CHAVEZ di stre zitto!

 

leggi l'articolo su  http://www.italiaestera.net

 

Durante la sua visita ha anche avuto un lungo colloquio con il presidente degli Azzurri del Perú Dott. Alessandro Gafforio accompagnato dall´imprenditore Marco Lercari, informandosi sulla situazione della comunitá italiana del Perú e predisponendo iniziative per migliorare gli intercambi sia commerciali che culturali.

Al termine dell’ incontro abbiamo fatto al presidente Gafforio alcune domande:

 

D: Quale é stato il risultato del vostro colloquio?

R: Prima di tutto il ministro Frattini si é mostrato felicemente sorpreso dai risultati economici ottenuti dal Perú, congratulandosi espressamente con il presidente García, poi, in merito ai temi della nostra collettivitá, ha voluto conoscere sia lo stato dell’imprenditoria, sia le prospettive future, auspicando una crescita delle relazioni economiche e commerciali, dando la sua ampia disponibilitá a migliorare l´attenzione e la qualitá delle azioni del suo dicastero, sia con il Perú che nei riguardi della comunitá italiana residente.
 Ha detto  “…é quello che tanto il Presidente della Repubblica Napolitano che il Presidente del Consiglio Berlusconi ci chiedono, migliorare al massimo gli sforzi per recuperare le occasioni perdute, e soprattutto migliorare le professionalita con l´ottenimento di risultati concreti”.

 

D: Quali sono state le vostre impressioni?

R: Bé, prima di tutto allegria, poiché il ministro si é congratulato con gli Azzurri del Perú, un'Associazione che in pochi mesi ha raggiunto un eccellente numero di associati e soprattutto un programma di lavoro con degli obbiettivi concreti per la riorganizzazione e riposizionamento della comunitá italiana in Perú. Il ministro era al corrente delle nostre iniziative ed ha sottolineato l´importanza di una comunitá organizzata per poter essere un buon supporto per le attivitá future. Fiducioso, dopo aver avuto l’incontro, per la impressione di un sostanziale cambio di marcia tra il Ministero degli Affari Esteri e la nostra comunitá, opinione condivisa anche da Marco Lercari.

 


tratto da:il messaggero italo-peruviano

PERUAN-ITÀ © Copyright 2001- 2008
No part of this site may be reproduced 
or stored in a retrieval system. 
All rights reserved