1° Torneo Antonio Raimondi
 

Una bella idea
di Isabel Recavarren

L’integrazione è un processo lungo e difficile. Tante volte però basta un’idea per far sciogliere alcuni stereotipi ed appianare la strada per il dialogo, la comprensione, per rendersi conto che ci sono molte cose simili tra i diversi gruppi di persone che si ritengono diverse e … perché non giocare una partita di calcio?.
Questa è stata l’idea di Armando Pace e Sergio Garcia dell’Associazione Peruan-Ità che hanno dato vita al I° Torneo di calcio Italo-latinoamericano tra le Forze dell’ordine e le squadre formate da immigrati Sudamericani residenti a Milano e in Lombardia

Un’idea con le sue particolarità e perplessità, se consideriamo che il contatto tra i giocatori delle squadre latinoamericane del Perù, Bolivia, Ecuador, Brasile e le Forze dell’ordine non è precisamente all’ordine del giorno.
Una bella giornata di sole ha accolto le squadre, i rappresentanti istituzionali delle Forze dell’ordine, del Comune di Milano, dei Bersaglieri, la Console del Perù.

Tutti hanno salutato i presenti, hanno incoraggiato le squadre e hanno dato risalto a questa manifestazione dell’integrazione tramite il calcio che è il linguaggio comune per eccellenza.

L’associazione PeruanIta ha organizzato diversi eventi nei quali ha cercato l’integrazione tramite la conoscenza dell’altro e produce un programma radiofonico che diffonde la cultura e la musica peruviana evidenziando la presenza e le radici italiane.

Con questo evento hanno dato inizio ad un percorso che siamo sicuri raccoglierà molte adesioni.
Entrando nella qualità del gioco, alcune squadre hanno preso molto sul serio la partita e hanno raggiunto con sofferenza un secondo posto, è il caso della sorprendente ed agguerrita Bolivia.  Il Brasile ha ottenuto il primo posto grazie ad una buona tecnica, hanno saputo governare la palla ed hanno vinto per 1-0.
La squadra del Perù che inizialmente ha fatto una “goleada” 6-1 contro la Polizia Locale, ha poi perso. Era la partita inaugurale del campionato, e ci ha fatto ricordare quel lontano ’85 quando la selezione peruviana venne in Europa a fare un “gira amistosa” e vinse dappertutto, poi nella vera competizione perse subito. Anche qui abbiamo avuto un’illusione con il risultato appena menzionato,  però poi si è aggiudicata il quarto posto, sarà per una prossima volta ?
Un illustre terzo posto lo ha conquistato la squadra della Polizia di Stato III° Reparto mobile.
Bisogna dedicare delle parole speciali ai Bersaglieri, con i loro famosi copricapo con le piume di gallo cedrone e la passione che hanno trasmesso quando hanno interpretato l’inno italiano e l’inno del Perù.

Sono stati due giorni nei quali il Comune di Milano, le Forze dell’ordine, l’Associazione Liga di Calcio, Consolato del Perù, e tanti latinoamericani hanno potuto constatare la buona gestione del parco Cassinis (ex parco delle Rose) da parte delle Associazioni peruviane, la disponibilità dell’autorità italiane, la voglia di passare un momento di sana allegria.

Ho avuto l’onore di dare il calcio di inizio e di premiare la Squadra italiana della Polizia Di Stato …e,  come ho detto al momento della consegna del premio, speriamo che in un futuro non molto lontano ci siano latinoamericani di seconda o magari terza generazione che facciano parte di queste onorevoli Forze dell’Ordine italiane.

IRM

Articoli correlati:

- I protagonisti -le interviste
-
DOS DÍAS EN EL NOMBRE DE RAIMONDI de Miguel Luna
-
Il 1° Torneo Antonio Raimondi di Pietro Liberati
-
RESULTADOS DEL TORNEO DE FUTBOL ANTONIO RAIMONDI
-
Tutte le foto del Torneo Raimondi
-
Un breve videoclip

PERUAN-ITÀ © Copyright 2001- 2008
No part of this site may be reproduced or stored in a retrieval system. 
All rights reserved  liberatiarts