Campionato Italiano Rally - 1000 Miglia
 Andreucci centra la vittoria sulle strade bresciane
di Pietro Liberati

Il 32° Rally 1000 Miglia se lo aggiudica  Paolo Andreucci su  Mitsubishi Lancer Evo IX , Luca Rossetti in seconda posizione su Peugot 207 S2000 e terzo Renato Travaglia con l’Abarth Grande Punto. Con questa vittoria Andreucci balza al terzo posto del campionato con Navarra, a nove lunghezze di distanza dalla vetta occupata da Rossetti e Piero Longhi.

Gara difficile da interpretare,  dopo una prima giornata con condizioni atmosferiche proibitive che ha permesso ad Andreucci di staccare tempi di assoluto rispetto e soprattutto, di scavare un solco tra se e Rossetti, penalizzato come tutte le Super 2000 in simili condizioni, nella seconda giornata il tempo rimane brutto per i primi passaggi pioggia e neve (nella parte alta della Colle San Zeno). Una beffa per i piloti come Travaglia, Longhi, Navarra che partono per la già citata Colle San Zeno con le coperture da asciutto, un ecatombe; i piloti Abarth perdono rispettivamente 31 e 49 secondi dal vertice mentre Longhi ne lascia sulla strada 43; l’unico a tenere il passo di Andreucci, vincitore di prova, è Rossetti che sceglie gomme da bagnato come il toscano e perde solo 1,7 secondi. La cosa si ripete puntualmente anche nella seconda prova con Andreucci, Rossetti e Basso nettamente più veloci degli altri. Dopo il parco assistenza il tempo sembra volgere al meglio, favorendo una possibile rimonta delle S2000,  Basso si ritira, problemi al cambio per lui, e lo segue a ruota Sandro Sottile, con problemi ai freni.  Dietro di loro si sono piazzati Andrea Navarra, sulla Punto Abarth e Tobia Cavallini sempre più convincente con la Peugeot 207 Super 2000. Il pilota toscano è anche primo tra gli Indipendenti salendo al comando della classifica del Trofeo nazionale riservato ai piloti privati. Al settimo posto chiude Corrado Fontana, Grande Punto Abarth, davanti ad Andrea Dallavilla che, dalla sua gara di casa, forse si aspettava qualcosa di più. Solo nono Alessandro Perico afflitto da una serie infinita di problemi tecnici. Decimo e primo tra le due ruote motrici il veloce Andrea Torlasco con la sua Renautl Clio Super 1600 ha fornito l’ennesima prestazione convincente.

Classifica Finale
01. Andreucci- Andreussi - Mitsubishi Lancer EvoIX - in 3.20’35”7
02. Rossetti - Chiarcossi - Peugeot 207 - +51”1
03. Travaglia - Granai - Abarth Grande Punto - +3’31”2
04. Longhi - Imerito - Subaru Impreza N14 - +4’18”8
05. Navarra - D’Amore - Abarth Grande Punto - +4’50”3
06. Cavallini - Zanella - Peugeot 207 - + 7'33”4
07. Fontana - Casazza - Abarth Grande Punto - +8’13”7
08. Dallavilla - Rocco - Peugeot 207 - +8’58”4
09. Perico - Carrara - Peugeot 207 - +9’21”1
10. Torlasco - Brega - Renault Clio - +9’33”7

 videoclip delle PS  5 - 9 - 11

      

Clicca qui per vedere le foto del 32° Rally 1000Miglia (17-19-aprile 2008)


Il Mondiale in Costa Smeralda
Dal 15 al 18 maggio 5ª edizione del Rally d'Italia-Sardegna

Dal 15 al 18 maggio si svolgera' la 5ª edizione del Rally d'Italia-Sardegna, sesta prova del Campionato del Mondo Rally 2008. Proprio in Costa Smeralda si terra' una delle 17 prove speciali, la crono di Liscia Ruja, che porterà le auto sopra il famoso golfo di Cala di Volpe. Le altre prove, invece, andranno in scena in zone piu'selvagge e impervie, nelle foreste tra i monti Lerno, Acuto e Olia.  Tra le novita` del rally una speciale di km 2,069 trasmessa interamente in diretta dalla Rai su un percorso appositamente studiato.
 


PERUAN-ITÀ © Copyright 2001- 2008
No part of this site may be reproduced 
or stored in a retrieval system. 
All rights reserved