I ritardi dello Sportello Unico – conseguenze per il lavoro

Lamentano, in molti, che i lavoratori stranieri, che hanno ottenuto il visto di ingresso in Italia per lavoro subordinato da parte delle Autorità diplomatico-consolari italiane competenti, una volta giunti in Italia, devono aspettare mesi per poter sottoscrivere il contratto di soggiorno e compilare la richiesta del PDS presso lo Sportello Unico.

Durante tale periodo, non possono lavorare in quanto la normativa vigente consente tale possibilità solo dopo che sia stata effettuata la richiesta del PDS per il tramite degli uffici postali abilitati.

Quindi, se non si sottoscrive prima il contratto di soggiorno e non si compila la richiesta del PDS presso lo Sportello Unico, non è possibile inviare per posta la richiesta di PDS per lavoro subordinato.

In primis, si richiede che sia accelerata al massimo la data per la sottoscrizione e la compilazione della richiesta del PDS presso lo Sportello Unico.

Si potrebbe anche evitare il passaggio presso lo Sportello Unico per tale sottoscrizione e per la compilazione della richiesta del PDS.

Tali incombenti potrebbero essere espletati al momento del rilascio del visto di ingresso in Italia: ed infatti, le nostre Autorità diplomatico-consolari all’ estero ricevono, per via telematica, la pratica dell’ interessato e quindi potrebbero essere inviate alle stesse il testo del contratto di soggiorno da far sottoscrivere nonché il modulo di richiesta del PDS. Assieme al visto, il lavoratore straniero riceverà, pertanto, il contratto di soggiorno ( che dovrà subito sottoscrivere ) nonché il testo della richiesta del PDS predisposto dallo Sportello Unico/Autorità diplomatico-consolari italiane competenti.

L’ interessato dovrà, poi, ricopiare tale modulo di richiesta del PDS ( aggiungendo i dati relativi alla Sezione 5 “ Dati Visto “ del Modulo 1 ), utilizzando i Moduli 1-2 rilasciati dagli uffici postali.

Così operando, il lavoratore straniero, potrà, entro otto giorni lavorativi dall’ ingresso nella Repubblica, spedire subito, presso gli uffici postali abilitati, la richiesta di PDS per lavoro subordinato ( + l’ altra documentazione richiesta), così da poter lavorare immediatamente.

Resto volentieri a leggervi per eventuali chiarimenti .
Milano 18.4.2007

Avv. Gianfranco Di Siena
Corso Buenos Aires, 45
20124 MIlano
Tel/Fax: 0229531935
e-mail: Avv.Gianfranco@disiena.fastwebnet.it    

PERUAN-ITÀ © Copyright 2001- 2007
No part of this site may be reproduced 
or stored in a retrieval system. 
All rights reserved