Notte Bianca a Milano
2 giugno 2007 organizzata al Parco Lambro da

Con la Partecipazione di

 L’ASSOCIAZIONE CULTURALE PERUVIANA  e

                
 unitamente alle squadre di calcio: 

 CLUB DEPORTIVO CULTURAL CAJAMARCA
e CLUB UTC- PERU
ed al gruppo INTI LLACTA
 

Il 2 giugno l' Assessorato allo sport del comune di Milano, ha organizzato la notte bianca dello sport, e per la prima volta la comunità di recupero Fondazione Exodus di Don Mazzi che è situata all'interno del parco Lambro, ha partecipato all'evento con tornei di calcio a cinque, torneo di volley e di basket, molte le squadre presenti e iscritte al torneo, anche noi dell'Associazione Peruan-Ità eravamo presenti in collaborazione con ACP, Associacion Cultural Peruana Liga Deportiva (acperu.com) partecipando al torneo con i Club Deportivo CAJAMARCA e UTC, e con un gruppo di danze di folklor Peruano INTI LLAQTA di Torino centroperuvianocultura@hotmail.com che ha presentato due danze del loro vasto repertorio. Per la cronaca, il club Utc dopo aver vinto la prima partita a tavolino si è fatta battere al secondo incontro facendosi eliminare dal torneo, mentre il Club Deportivo Cajamarca ha superato il turno portandosi avanti nel torneo giocando alla pari se non addirittura meglio di altre squadre in gara, presente naturalmente Jose Torres presidente del Club e membro della direttiva dell'A.C.P., presente anche il signor Rodolfo Toribio presidente dell'Ass.Cultural Peruana, oltre alla Signora Norma Pittman della Rivista Mujer Latina e ad un bel gruppo nutrito di tifosi Peruviani al seguito delle squadre. Naturalmente la giornata e la serata è trascorsa piacevolmente anche per l'immancabile presenza degli stands gastronomici con salamelle ai ferri e bibite.

Occorre in particolare far notare che per seguire lo spettacolo Peruviano, le persone presenti, dopo l'annuncio dell'altoparlante si sono assiepate ai bordi del campo da basket per assistere alla danza che ha risosso un certo successo tanto che ci è stato chiesto se ne presentavamo una seconda e naturalmente il gruppo ha risposto positivamente (l'altoparlante diceva apprezziamo e ringraziamo il gruppo per questo meraviglioso spettacolo che non ci capiterà di vedere certamente spesso...) Inti Llaqta ha danzato LA DIABLADA, della regione di Puno, una versione scherzosa e suggestiva della lotta tra il bene e il male e i diavoli rappresentati da alcune maschere particolari e coloratissime dalle lunghe corna che i danzatori esibiscono con abilita e maestria.

Verso la mezzanotte Don Mazzi celebra la Messa e nell'omelia ha fatto notare che per essere la prima edizione della notte bianca dello sport è stato un vero successo perché per la prima volta la gente comune si è liberamente mischiata ai ragazzi con problemi di tossicodipendenza, superando cosi diffidenze, pregiudizi e paure, e che la fondazione parteciperà sicuramente la seconda edizione.
In coda facciamo alcune considerazioni: solo la partecipazione, la comunicazione e la reciproca conoscenza soprattutto in circostanze come queste dove si combinano, il gioco, la competizione l'agonismo lo scambio e la condivisione permettono di superare le differenze (che a volte regnano più che altro nelle nostre teste che nella realtà) ecco perché abbiamo fortemente voluto partecipare a questo evento, anche perchè tutti i discorsi e le chiacchiere demagogiche sulle integrazioni se non sono seguite dalla partecipazione alla vita vera non ci coinvolgono per nulla .

Ringraziamo chi ci ha permesso di partecipare, in primis DON MAZZI, e poi per l'efficientissima Rosanna Serafino e l'animatore dell'evento sportivo Signor Sabbatini. GRAZIE e arrivederci alla prossima edizione della notte bianca dello sport di Milano (pioggia permettendo)

Altre foto

PERUAN-ITÀ © Copyright 2001- 2007
No part of this site may be reproduced or stored in a retrieval system. 
All rights reserved  liberatiarts