MilanoCanta 2007

Milano canta, costola creativa di Radio Meneghina, testimone di tutto un mondo che č stato gelosamente conservato, custodito e trasmesso fino ai giorni nostri, ha preso vita domenica 7 ottobre al Teatro Carcano di Milano per la 27ma edizione. Seguendo questo Festival si capiscono molte cose di questa Cittā, di questa Regione, di questo pezzo d'Italia, la lingua (il milanese) piena di suoni che vengono da l'oltralpe e non solo, le melodie i ritmi contaminati dalle tante presenze straniere che hanno invaso o convissute in questa cittā(Milano cittā ospitale ed accogliente) ma per rimanere alla cronaca, il teatro Carcano (teatro importantissimo della vita teatrale Milanese) era pieno di gente entusiasta, con un entusiasmo rinnovato per gli artisti storici, per i nuovi, per il cabaret tagliente ed autoironico, per l'umorismo sarcastico e discreto, tipicamente della gente di Milano. I cantanti in gara hanno proposto canzoni inedite tutte dedicate alla vita che ruota o parte dall'amore ma anche dal litigio che si ha per questa cittā, meraviglioso č stato assistere per esempio come si sposa bene il Milanese in una canzone dal titolo Emblematico "Sonada in Milan para Charango" (Rosa Uccelli al flauto e Maurizio Carrara al Charango) una melodia ed un ritmo tipicamente Andino il Huayno, e allora si capisce che siamo veramente a Milano una cittā non chiusa non rivolta solo al passato ma attenta, che viaggia, che conosce, che si scopre testimone di fenomeni di cambiamento e di assimilazione. Milano che accoglie e ti chiede di capire e capirla. Scoprila e poi...  la ami!  Armando Pace

Más de sesenta artistas han derrochado gracia y talento en el Teatro Carcano

Cada Aņo Radio Meneghina la emitente historica de Milān propone un espectaculo memorable y siempre mejor. Como el principal Festival en milančs "MilanoCanta" importantisima manifestaciōn cultural canora que valoriza los origenes lombardos e italianos. Destacarōn sin lugar a dudas nombres como los del gran Enrico Beruschi, Roberto Marelli y la mejor Cabaretista Mirton Vajani que en su brillante, satira no ahorro criticas ningun personaje politico y no sōlo.

El pianista Ugo Marino hizo una presentaciōn ųnica de temas clasicos de la ciudad arrancando aplausos y mucha emociōn , tambien fue notable la participaciōn del cantautor Renato Dibė con dos exitos suyos, mientras que el tenor lirico Matteo Sangalletti podemos afirmar que mās que una promesa es una magnifica realidad una voz impactante y una interpretaciōn vigorosa e inolvidable , por su parte el duo acustico Scent, i Goganga Jazz Ramblers fueron acogidos en sala con mucho entusiasmo.
El cantante Mario Fortuna asi como la fanfara dei bersaglieri Luciano Manara fuerōn los protagonistas indiscutibles todos ellos contituyeron para que tenga el exito esperado una māgica tarde en milančs siempre contando con el patrocinio del Comune Assessorato alle Identitā.
17 temas nuevos han enrriquecido el panorama canoro gracias a los interpretes y cantautores Aurelio Barzaghi, Umberto Faini, Lia Moretti, Lino Oldrati, Elena Brambilla, Eugenio De Francesco, Vincenzo Lo Iacona, Giacomo Ghedini, Mario Cirulli, Daniele Violi, Maurizio Carrara, Rosa Uccelli, Elisa Toscani, i Quattercent e gli Amici della musica. El Premio Gabiazzi A la cultura milančs se le otorgō a Enrico Beruschi. Nos soprendiō la presencia de un grupo que presento Soneto en Milān para Charango o Sonada in Milān para Charango interpretadas por Mauricio Carrara y Rosa Uccelli.

El espectāculo ha sido rico,vārio y sobre todo lleno de color- Este evento canoro rescata la verdadera alma y el sentir de los milaneses y de los que viven en esta ciudad que es uno de lo corazones no sōlo industriales si no culturales de Europa y del mundo.
Todo se llevō a cabo en el marco del Teatro Carcano el domingo 7 de octubre que ha llegado a su XXVII^ ediciōn
quizā este evento representa el todas las almas de Milān en un caledoscopio de voces poesia, cabaret y mųsica.
 
El Perų ha estado presente gracias a la comitiva de peruan-itā y tambien la representante de la comunidad peruan ala Doctora Isabel Recavarren.
han esatdo representadas instituciones como la Regione Lombardia, Comune e Provincia di Milano dando continuidad al apoyo hacia la cultura que este domingo hablado en milanes
 
Radio Meneghina logrķ llevar al escenario del magico teatro Teatro Carcano algunos de los principales artistas de Milān, proponiendo una gama variada de canciones en Milančs - duarnte la primera parte y en italiano en la segunda, Vale la pena mencionar los grandes momentos que nos deleitaron como el cabaret y la musica musica lirica. Entre los Huespedes estuvieron presentes Enrico Beruschi, gli Scent (Beatrice Zanolini e Marco Pagani), i Goganga Jazz Ramblers, Roberto Marelli e Mirton Vaiani, Renato Dibė e Mario Fortuna, Ugo Marino e Matteo Sangaletti.
En la primera se exibigieron algunos artistas consagrados de la canciōn meneghina - (por quien no sepa meneghina es el nombre que se le otorga a lo milančs,es un simbolo pero eso es ya otra histōria)
Los temas que han sido presentados por Michaela, Luca, Lorenzo, Tullio Barbato y Marlen de Giovanni - La direcciōn tčcnica de nuestro Rino Mangano y han sido otorgado los premios Dino Gabiazzi. La lengua o dialecto milančs ha sido homenajeado por notables y destacables artistas que se han ido presentado uno tras otro.
 En la primera parte hubo un desfile de 17 artistas, divididos entre doce finalistas que se presentarōn primero en la categoria de las canciones en milančs. El segundo grupo presentō las canciones en italiano con motivos dedicados a la ciudad de Milān. Este aņo vencedor fuč el cantautor Aurelio Barzaghi que se atribuyō el primer Premio por el tema en milančs Momento particularmente emocionante para nosotros los peruanos lo hizo Luca Barbato al recordar la tragedia del Teremoto en el Perų mencionando nuestra asociaciōn invitando a no olvidar a los damnificados - hablando del programa Peru' anche italiana la musica della costa y de las informaciones que se encuentran en el web para aportar ayuda.
 SERGIO GARCIA R

 

Oltre sessanta artisti hanno riempito di grazia e talento il Teatro Carcano

Ogni Anno radio Meneghina l'emittente storica di Milano propone un spettacolo memorabile e sempre migliore. Il Festival in lingua milanese "MilanoCanta" č una importante manifestazione culturale canora che valorizza le origini lombarde ed italiane. Su tutti, senza alcun dubbio svettano i nomi del grande Enrico Beruschi, Roberto Marelli e la miglior cabarettista, Mirton Vajani che, nella sua brillante satira, non ha risparmiato critiche a nessuno, politici e non.

Il pianista Ugo Marino ha presentato un insieme di temi classici legati alla cittā sollevando emozioni e strappando a scena aperta, di rilievo anche la partecipazione del cantautore Renato Dibė con due dei suoi maggiori successi, mentre del tenore Matteo Sangalletti possiamo dire che, pių di una promessa č una magnifica realtā, una voce di grande impatto, un'interpretazione vigorosa e indimenticabile. Anche il duo acustico Scent e i Goganga Jazz Ramblers sono stati accolti con molto entusiasmo.
Il cantante Mario Fortuna come la 'Fanfara dei bersaglieri Luciano Manara' sono stati protagonisti indiscutibili e con le loro esibizioni hanno contribuito alla riuscita e al successo di questa serata magica del dialetto milanese patrocinata dal Comune di Milano con l'Assessorato alle Identitā.
17 temi nuovi hanno  arricchito il panorama canoro grazie agli interpreti ed ai cantautori Aurelio Barzaghi, Umberto Faini, Lia Moretti, Lino Oldrati, Elena Brambilla, Eugenio De Francesco, Vincenzo Lo Iacona, Giacomo Ghedini, Mario Cirulli, Daniele Violi, Maurizio Carrara, Rosa Uccelli, Elisa Toscani, i Quattercent e gli Amici della musica. Il Premio 'Gabiazzi Alla cultura milanese č stato assegnato a Enrico Beruschi.  Ci ha molto sorpreso la presenza di un gruppo che ha presentato 'Sonetto in Milān per Charango o Suonata a Milān per Charango' interpretato da Mauricio Carrara e Rosa Uccelli.

Lo spettacolo č stato ricco e vario ma  soprattutto pieno di colore - Questo evento canoro riscatta la vera anima e l'opinione dei milanesi e di coloro che vivono in questa cittā che non č solo un centro industriale ma č anche un centro culturale dell'Europa e del mondo.
Tutto  si č svolto nella cornice del Teatro Carcano domenica 7 di ottobre, arrivato alla XXVII° edizione questo evento rappresenta tutte le anime di Milano in un caleidoscopio di voci poesie, cabaret e musica.
 
Il Perų č stato presente grazie alla gruppo di  Peruan-Itā e dalla rappresentante della comunitā peruviana,  dottoressa Isabel Recavarren

Presenti numerosi rappresentanti delle istituzioni, la Regione Lombardía, Comune e Provincia di Milano che hanno sempre appoggiato questa manifestazione in cui  la cultura parla in milanese
 
Radio Meneghina č riuscita a portare sulle scene magiche del  Teatro Carcano alcuni dei principali artisti di Milano, proponendo una vasta gamma  di canzoni che nella prima parte sono state cantate in Milančse ed in italiano nella seconda. Vale la pena di menzionare i grandi momenti che hanno inframmezzato le canzoni con cabaret e la musica lirica.  Tra gli ospiti Enrico Beruschi, gli Scent (Beatrice Zanolini e Marco Pagani), i Goganga Jazz Ramblers, Roberto Marelli e Mirton Vaiani, Renato Dibė e Mario Fortuna, Ugo Marino e Matteo Sangaletti.
Primi ad esibirsi sono stati alcuni artisti legati alla canzone meneghina - per chi non lo sa  'meneghina' č il nome tipico dei milanesi, č un simbolo ma questa č un'altra storia.
I conduttori della serata Michaela, Luca, Lorenzo e Tullio Barbato con Marlen di Giovanni - La direzione tčcnica del nostro Rino Mangano, sono stati assegnati i premi Dino Gabiazzi.
Il dialetto o meglio la lingua milanese č stata omaggiata da valenti artisti che si sono succeduti sul palco. Nella prima parte sono stati 17 artisti, divisi tra dodici finalisti che hanno presentato  la categoria delle canzoni in milanese. Il secondo gruppo ha presentato le canzoni in italiano con motivi dedicati alla cittā di Milano. Quest'anno il vincitore č stato il cantautore Aurelio Barzaghi a cui č stato assegnato il primo Premio per la sezione in dialetto milanese. Un momento particolarmente emozionante, per noi peruviani, lo ha fatto vivere Luca Barbato ricordando la recente tragedia in Perų, il Terremoto. Ricordando l'impegno della nostra Associazione ha invitato a non dimenticare le popolazioni colpite rimandando all'ascolto del programma 'Perų anche italiana la musica della costa' ed a visitare le nostre pagine web per avere informazioni su come contribuire ad aiutare i terremotati peruviani.

liberamente tradotto da Pietro Liberati

Enrico Beruschi con Armando Pace

Sergio Garcia R. con Barbato e Beatrice Scent

Altre immagini della serata 

PERUAN-ITĀ Š Copyright 2001- 2007
No part of this site may be reproduced 
or stored in a retrieval system. 
All rights reserved liberatiartsŠ