Serata Incontro sul tema:
 
Auditorium San Carlo
Sala Verde
24 maggio 2005, ore 18.30
Corso Matteotti n. 14   Milano


  Chi, tra di noi, si trova ad avere dei figli o dei nipoti che frequentino le nostre scuole, non potrà non aver notato una presenza crescente, fra i banchi, di bambini stranieri. Alcuni di loro, magari, giunti da poco in Italia insieme ai loro genitori, non conoscono neppure la nostra lingua. Spesso appartengono a culture e religioni differenti, cosa che crea talvolta scompiglio, timori e pregiudizi, come siamo abituati a leggere nelle cronache dei quotidiani e in televisione. Se è vero che all’interno della scuola materna, in cui l’apprendimento avviene soprattutto in forma ludica ed iconica, è più facile per il bambino straniero socializzare con l’italiano e viceversa – in assenza di pregiudizi inculcati dai genitori o da altri adulti – si riscontrano tuttavia in molti casi delle difficoltà a livello di scuola elementare e media, dove si sente maggiormente la necessità di figure pedagogiche in grado di favorire la socializzazione CulturAperta ha riservato questo tema delicato e spinoso la prossima serata incontro che si svilupperà con il contributo di eminenti personalità, nel tentativo di suggerire proposte ed eventuali soluzioni.

Relatori Ad oggi hanno aderito:
Gino Rigoldi, cappellano del carcere minorile Beccaria di Milano,
Rita Parsi, psicologa.
Rosy Spadaro Ufficio Scolastico, Csa (ex Provveditorato agli studi) Regione Lombardia, è responsabile Area Successo Formativo”.
Fiammetta Casali, Presidente Provinciale dell’ Unicef di Milano.


Comunicazione, Immagine e Promozione Culturale
Via Pietro Mascagni 24, 20122 Milano – Tel. 02.76006189 – Fax 02.76006189 – email: culturap@libero.it

PERUAN-ITÀ © Copyright 2005
No part of this site may be reproduced 
or stored in a retrieval system. 
All rights reserved