CALLAO, IL PRINCIPALE PORTO DEL PERU.


Traduzione a cura 
di: Alba Ortu

di: Raul Alvarez-Russi

Il 20 agosto 1836,il generale Andres Santa Cruz, presidente della Confederazione Perù-Boliviana, decretò la creazione della Provincia Litorale del Perù, dichiarandone l'autonomia politica dato che dal Vice-regno sino al 1836 fu una dipendenza portuaria di Lima, la capitale, che la elevò così a categoria di antica città del "Callao" , che non fu fondata dagli Spagnoli. Perciò si commemorano i 145 anni di questo titolo. Ma la brillante storia del porto più importante del Perù e del Pacifico è caratterizzata da azioni eroiche che difendono le leggi e le libertà.

Nel 1995 ci si mise d'accordo per inserire nello scudo della città, creato dal Libertador Simon Bolivar  il 1° febbraio 1826, nel disegno, il titolo "La fedele e generosa città del Callao, asilo delle leggi e della libertà", concesso nel 1834 dalla fedeltà e dall'eroismo con cui il popolo difese la causa dell'Indipendenza nazionale.
Un altro blasone fu concesso nel 1857 dal governo del Libertador Ramon Castilla. Ebbe il titolo di "Provincia Costituzionale" - unica nel Perù -per la sua difesa della costituzione contro il sollevamento del generale Vivante. Le grandi gesta patriottiche in difesa della libertà e dell'indipendenza del virile popolo "chalaco" hanno continuato a brillare durante il secolo XIX , con la partecipazione eroica nel combattimento del 2 maggio 1866, con cui si bloccò ogni intento spagnolo di riconquistare i suoi domini in America e si fece fronte al blocco dell'esercito cileno durante la Guerra del Pacifico.
Con questa narrazione gloriosa si forgiarono i personaggi che subito diedero lustro alla loro città tra i quali si possono considerare: Antonio Miro Quesada, direttore del quotidiano "El Comercio" nel 1905, docente e politico; Alberto Sabogal, medico chirurgo; Alejandro Granda, cantante lirico; Carlos Concha Cardenas, saggista e parlamentare; Nestor Gambetta, politico,militare, poeta e storico; Patricio Sabogal, noto e illustre e pedagogo; e nella musica popolare la lista è lunga.  Vari ed importanti sono gli  autori e compositori: Manuel Raygada "Mi Perù" e "Nostalgia Chalaca"; Eduardo Marquez Talledo , "Nube Gris" e "Callao"; Felipe Coronel Rueda, "Estrellita del Sur"; Anna Renner "Olvidate de mi Amor"; Oscar Aviles, "La Primera Guitarra del Perù"; Ima Sumac; Rosa Gutierrez "Fetiche"; Delia Vallejos; Cesar Altamirano; Betty Missiego tra gli altri.
Sede della gloriosa Marina di Guerra del Perù, nella sua giurisdizione, vi si trovano servizi di scarico di combustibile, intervento di elicotteri e di uomini-rana, di salvataggio, di indagini scientifiche, orientamento dei navigatori e un museo storico navale. La Scuola Navale, che si trova nel distretto balneare di La Punta, è il luogo dove si formano i futuri ufficiali che apprendono teoria e pratica di navigazione in 5 anni di studio.
Nel calcio lo Sport Boys è stata una delle squadre che si sono distinte di più con calciatori di tutti i tempi come Telmo Carbajo, Teodoro Alcalde. Negli anni 30 del secolo scorso si arrivò a una tappa unica nella storia di questo sport, tutta la squadra al completo ci rappresentò alle Olimpiadi di Berlino nel 1936. Fu una partecipazione molto importante per i  trionfi. Seguirono idoli in varie epoche: Titina Castillo, Willy Barbadillo, gli Hermanos Valdivieso, Marcos Calderon, Jose Muñante, Cachito Ramirez, Geronimo Barbadillo.
Un altro dei simboli della storia peruviana e principale attrazione turistica del Callao è la Fortezza del Reale Felipe; finita la sua costruzione nel 1774 servì per difendersi dagli attacchi dei pirati e dei corsari. E'  a forma di pentagono con 5 baluardi. Con la riabilitazione dell'antico centro storico e con le spiagge del distretto balneare di La Punta, si è trasformato in una vera attrazione turistica.
Con gli altri distretti di Bellavista, La Perla, Carmen de la Legua e Ventanilla è ubicata nella Baia più estesa della costa occidentale dell'America del Sud con i suoi 74 km2 dei quali 57 km2 di area continentale e 17 km2 di isole e distanti 14 km dalla capitale Lima, con 5 principali viali che la uniscono,  l'aeroporto internazionale Jorge Chavez nel territorio e il terminal marittimo.
Conservando i suoi tratti caratteristici e storici che la differenziano da Lima, nonostante la sua vicinanza,  facciamo un Chim Pum, Callao!, grido con cui il famoso  battaglione di esperti difensori della Patria, "Guardia Chalaca", che era composto dai giovani del Callao offriva la vita  per difendere San Juan de Miraflores nella guerra del Pacifico e che oggi è un grido di gioia in incontri sportivi, civici e artistici...CHIM PUM CALLAO!
Come omaggio a questa data offriamo il testo completo del Vals peruviano "Callao" del maestro Eduardo Marquez Talledo che è stato ingiustamente ridotto dagli interpreti che lo cantano e che lo hanno registrato;  non cantando la seconda parte dove si menziona il Callao, può essere dedicata a qualsiasi altra città che si trova in riva al mare. La seconda parte si canta con la stessa melodia della prima.

CALLAO ( vals peruviano)
di Eduardo Marquez Talledo.

Caro pezzo di terra peruviana
dove una mattina ho visto la luce del sole;
suono la mia chitarra e tra i suoi suoni
si vedono i battiti del mio cuore.

Ogni pennellata del tuo puro cielo
mi offre consolazione,mi dà un'illusione.
sono tornato alla tua vita, tranquilla e serena,
e di ogni pena faccio una canzone.

Stormi di gabbiani  mi portano dallo sconosciuto
ricordi al passato, tenerezze e inquietudini 
e nella schiuma bianca accarezza la tua riva,
sorge mia madre e brilla  in un alone di luce.

Le tue vie ritorte,
le tue case bizzarre,
il tuo mare , magico specchio
di smeraldo e di sole.

Io voglio confessarti
con sentita emozione
che in te ho trovato la vita
e in te ho incontrato l' amore.

Callao, porto mio
il tuo nome nella storia
è cima di gloria e di tradizione
per questo offrendoti la mia sentita canzone
va con lei la mia vita e la mia ammirazione.

Callao paese degno ricevi il regalo
che la mia anima latente ti dà nella sua canzone;
virile porto mio, lascia che orgoglioso
il tuo "chimpum" glorioso gridi un'altra volta. 

http://www.peruanita.it